Manifesto. “Manifesto” ha il senso di rendere qualcosa evidente. Manifestare, rendere visibile agli altri qualcosa, un’idea, un concetto, un disagio, lampante come una scritta su un muro. I muri sono da sempre dei “luoghi comuni”, non perché raccontino qualcosa di retorico, ma perché sono i portavoce di chiunque. Chiunque ha scritto, chiunque può leggere. Un muro non è una superficie bianca immobile e silente, è materia parlante.

I muri parlano, raccontano, alludono, suggeriscono. Nessuno può censurare le parole scritte su un muro, al massimo si possono cancellare, nascondere, ma prima di allora, qualcuno certamente quelle parole le ha lette.

Affidiamo ai muri delle città parole in versi ed immagini in bianco e nero. Per entrambe cerchiamo una forma che sia poesia perché nella poesia c’è sostanza e nella sostanza della forma il senso del dissentire.

Parlarecoimuri è un progetto, ma anche un gesto di disobbedienza: andiamo di notte, scegliamo una città, una via per lasciare un segno, per comunicare.

Wall calling, i muri vi chiamano.

NoiPecore

Annunci
9 commenti
  1. Maria Laura Catalogna ha detto:

    Ho parlato con i muri di Teramo…e mi è piaciuto cosa mi hanno raccontato! 😀 Ciaooooooooooooooooooooooo

    • Veronica ha detto:

      Ma sei stata tu ad appendere Mandel’stam all’inzio delle scalette di via Palma??? L’ho visto stamattina e credo che mi lascerà un segno positivo per tutto il weekend! Io lo adoro 🙂
      Veronica

    • Veronica ha detto:

      Sì, era una domanda retorica.. non volevo veramente sapere chi era stato, solo mostrare il mio apprezzamento. Comunque non ho capito bene: siete un gruppo “chiuso”, per così dire, ad attaccare queste poesie in giro sui muri, oppure è una cosa che può fare chiunque? Nella vostra “descrizione” c’è scritto che parlarecoimuri è un progetto, ma non è che siete molto chiari su quale sia questo progetto, da cosa dissentite, perché lo fate con le poesie… Per quanto io abbia apprezzato, se siete così ermetici mi pare possa rimanere una cosa campata in aria e fine a sé stessa… Per voler “lasciare un segno” e soprattutto “comunicare”, come dite… non mi pare che questo blog sia molto comunicativo! Magari la sto prendendo nel modo sbagliato eh.. però onestamente, per quanto mi riguarda, se vedo Mandel’stam sui muri (tra l’altro pure strappato) sono contenta, ma la cosa finisce lì… non è che lasci un segno tanto forte. Poi sicuramente sono scelte vostre come volete porvi e perché, la mia non vuole essere una critica, sto solo cercando di capire 🙂

  2. suimuri ha detto:

    Cara Veronica,

    questo blog raccoglie i materiali usati e gli scritti di commento ai versi. Il progetto è quello di lasciare parole che possano dire qualcosa, e la poesia è una grande risorsa, nella sua sinteticità evocativa. Il gruppo è in un certo senso anonimo, perché non ci interessa comparire nella nostra individualità o nella connotazione specifica dei nomi.
    Dissentiamo dal silenzio e non crediamo che leggere qualcosa su un muro rimanga fine a se stesso. E’ pensiero che si muove.
    Per qualsiasi altra cosa scrivici via email!

    • poetella ha detto:

      “non crediamo che leggere qualcosa su un muro rimanga fine a se stesso. E’ pensiero che si muove.”

      concordo

  3. Marina ha detto:

    Ho visto un servizio al tg su rai3 una settimana fa su questo tema… invece tanti anni fa, in pieno centro di roma, un ragazzo con la sua macchina da scrivere olivetti 32, creava poesie estemporanee a pagamento per i passanti! l’ho trovata una bellissima iniziativa. ma è sparito subito…

  4. Godot ha detto:

    Ottimo modo di lasciare il segno! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: